TECHNOLOGICAL MATERIALS’ PROJECT – Dpt.ARCHITECTURE of UNIVERSITY of FLORENCE 2003


                              http://frame-frames.blogspot.it FULLERENIC FIBER RESEARCH

 ΜΟΡΦΩΝ: DREAMS and PROJECTS: 

PIATTAFORMA di SOGNI e PROGETTI 

DA REALIZZARE UTLIZZANDO FONDI UNIONE EUROPEA



LE LINEE PROGRAMMATICHE DEL PROGETTO DI RICERCA IN PROGRESS

                                                                       
                                                                           di

                                                                   G.PLESCIA
                                                                       



01- LE INNOVAZIONI

02- LA RICERCA

03-LA VALORIZZAZIONE DELLE PREESISTENZE URBANE E ARCHITETTONICHE

04-LE TECNICHE DI PRODUZIONE AUTOMATICA E VIRTUALE

05-LA DITTA
ovvero
CHI VOGLIA INTRAPRENDERE L’INNOVAZIONE DELLE TECNOLOGIA IN QUESTO SETTORE

06-“CONFIGURAZIONE”

07GLI INVESTIMENTI

08-DUE POSSIBILITÀ

09-IL PROGETTO DI RICERCA

10-VALORI ECONOMICI Per l’ INTRODUZIONE VIRTUALE NEL MERCATO GLOBALE

11-I FONDI PER INTRAPRENDERE

12-GLI UTILI DI QUELLA INNOVAZIONE

13-RISORSE DISPONIBILI

14-LE ISTITUZIONI,LE FONDAZIONI LE AZIENDE I SINGOLI PRIVATI

15-IL SETTORE DELL’ECONOMIA E DELLA RICERCA ARCHITETTONICA,TECNOLOGICA,PROGETTUALE

LE LINEE PROGRAMMATICHE DEL PROGETTO DI RICERCA IN PROGRESS

per CONOSCERE “IL PRODOTTO CHE NON C’È”


01-LE INNOVAZIONI

di tecnologie,strumenti,brevetti,materiali da decenni sono presenti nel settore della stabilità strutturale e dell’estetica delle preesistenze architettoniche,dei materiali e la configurazione estetica della progettualità, ha consentito l’operatività e la gradevolezza estetica ed iconica.

02-LA RICERCA

– incentrata sulle stabilità strutturale,elasticità,innovazioni per le preesistenze architettoniche-
vorrà sviluppare
-sia la classica fattibilità
-sia l’analisi dei possibili intraprese di ricerche future sui materiali,le tecnologie,i brevetti,l’automatico,le risorse disponibili sul campo.

03-LA VALORIZZAZIONE DELLE PREESISTENZE URBANE E ARCHITETTONICHE

diviene motivo di valenze economiche rilevante quando l’industrialismo dimostra limiti di sviluppo e nel contempo le innovazioni offrono opportunità tecniche di flessibilità

04-LE TECNICHE DI PRODUZIONE AUTOMATICA E VIRTUALE

ha reso più economiche le attività e le intraprese,con notevole elasticità,rapidità di progetti, prodotti, decisioni.

Nel contempo si è di fronte ad una notevole concorrenza sui mercati globali, giacchè tutti dispongono delle medesime strutture,professionalità,innovazioni etc.

Vale solo l’ultima opportunità che crea la “differenza”.

05-LA DITTA
ovvero
CHI VOGLIA INTRAPRENDERE L’INNOVAZIONE DELLE TECNOLOGIA IN QUESTO SETTORE

-si trova di fronte perciò o alla stasi produttiva o alla notevole innovazione in tutte le dimensioni dell’intrapresa: materiali,tecnologiche,progetti,mercati, etc..

-troverà le capacità di automazione delle tecniche attraverso le microtecnologie ,i laser, i sensori etc.

Se queste stesse tecniche fossero applicate verso nuovi materiali,l’innovazione sarebbe epocale: dall’acciaio,all’alluminio,al titanio, alle sperimentazioni del carbonio.

06-“CONFIGURAZIONE”
ove tecnologie e materiali siano sperimentate nello stesso tempo

Si può trovare una “configurazione” ove tecnologie e materiali siano sperimentate nello stesso tempo?
La risposta è positiva se si immagina che le tecnologie di laser sono già utilizzate per creare, con materiali al carbonio, moduli strutturali: dai tubi,alle travi,alle colonne, alle tecnostrutture:più leggeri,flessibili,elastici, più adeguati alle “imperfezioni” delle preesistenze architettoniche.
In questo campo ancora sono possibili brevetti e progetti capaci
-non solo di innovare l’esistente
– ma di creare le condizioni di un nuovo mercato globale con incrementi di produttività da miracolo economico giacchè, a differenza delle altre tecnologie, la verosimiglianza estetica con il classico materiale naturale del legno è esteticamente sorprendente.

07-GLI INVESTIMENTI

sono plausibili giacchè le tecniche di produzione sono assimilabili all’era elettronica ed ai laser,
anzi la differenza virtuale dell’uso dei brevetti può equiparare le iniziali quote investite

08-DUE POSSIBILITÀ

possono già configurare una notevole innovazione nel settore:
-per una più consistente stabilità delle strutture nella cura della preesistenza urbana ed architettonica
– e, forse, la migliore valorizzazione estetica nei criteri di adeguatezza artistica ed iconica.

09-IL PROGETTO DI RICERCA

può essere completato:
-in forma classica: con migliaia di euro nel corso dell’anno solare
-in forma virtuale interattiva con milioni di euro.

10-VALORI ECONOMICI Per l’ INTRODUZIONE VIRTUALE NEL MERCATO GLOBALE

i valori economici si moltiplicano.

IN UN SITO INTERATTIVO:

-sarà possibile esporre le qualità alle competenze

AI MERCATI:

un portale consentirà il mercato dei brevetti,delle ricerche, delle competenze.

IL VALORE ECONOMICO DELL’INTRAPRESA

potrà raggiungere le quote di mercato simili a quelle dei nuovi prodotti tecnologici:
giacchè
-non solo la possibile diffusione può essere immediatamente globale
-ma anche l’innovazione, i progetti, i brevetti, le ricerche non si troveranno mai al termine fisiologico epocale.

Anche lo spazio di applicabilità troverà nuove frontiere al di là dei limiti temporali, storici ,estetici, legali,di consenso estetico e culturale.

11-I FONDI PER INTRAPRENDERE:

quelle ricerche sono reperibili nei: fondi Cnr,Unione Europea, Nuovo Istituto Tecnologico Nazionale Fondazioni,Fund-Raising

12-GLI UTILI DI QUELLA INNOVAZIONE:

successivamente, potranno sponsorizzare:

– nuovi progetti
– didattica
– formazione professionale.

13-RISORSE DISPONIBILI:

La progettualità sarà adeguata alle risorse disponibili:

-la minima
consiste nella possibilità di alcune migliaia di euro per una ricerca classica a scadenza annuale
fino alla possibilità di realizzare

-una ricerca globale virtuale
ove possano interagire i ricercatori, simultaneamente, attraverso:
un portale sui materiali,le tecnologie,i brevetti i progetti di stabilità strutturale per le preesistenze urbane ed architettoniche

14-LE ISTITUZIONI,LE FONDAZIONI LE AZIENDE I SINGOLI PRIVATI
possono:

-interagire tra loro nel mercato virtuale, trovare le competenze, i materiali, le tecnologie, i progetti, le conoscenze scientifiche, gli argomenti estetici, le consulenze legali,i fondi.

15-IL SETTORE DELL’ECONOMIA E DELLA RICERCA ARCHITETTONICA,TECNOLOGICA,PROGETTUALE

potrà così trovare

-non solo quelle innovazioni per resistere nei nuovi mercati
-ma può dare impulso ad un nuovo settore produttivo e tecnologico:

quello delle nuove virtualità nella cura delle preesistenze architettoniche, dei nuovi materiali applicati all’estetica, della automazione degli strumenti tradizionali dell’edilizia, della stabilità antisismica e antitemporale, della nuova estetica e dell’ iconografia, della qualità progettuale, dell’economia virtuale applicata alle metropoli senza limiti territoriali né temporali né tecnici.


P.S.

Abbiamo creduto necessario , in prima battuta,per poter essere prossimi alle Sue attese di Tutor-Direttore di Ricerca Scientifica

-immaginare “il prodotto che non c’è”.
-delineare uno di più scenari possibili a cui si sta già pensando.

Naturalmente preziosissime saranno i Suoi suggerimenti e valutazioni
e nulla vieta che si possa reimpostare l’intera linea programmatica.


TECHNOLOGICAL MATERIALS’ PROJECT – Dpt.ARCHITECTURE of UNIVERSITY of FLORENCE 2003ultima modifica: 2014-02-02T09:24:00+01:00da NULL
Reposta per primo quest’articolo

Comments are closed.